Giuliano Kremmerz - Opera Omnia
PROFILI BIOGRAFICI – Giovanni Bonabitacola

PROFILI BIOGRAFICI – Giovanni Bonabitacola

GIULIANO KREMMERZ – OPERA OMNIA

Kremmerz - Giuliano Kremmerz

PROFILI BIOGRAFICI

dei personaggi che compaiono nella Storia Documentata

della Fratellanza Terapeutico-Magica di Miriam e del Grande Oriente Egizio

– a cura della Redazione –


Giovanni Bonabitacola

(San Severo (Foggia), 29 luglio 1890, Roma 1945)

Giovanni Bonabitacola
Giovanni Bonabitacola

Iniziò l’esercizio della professione medica nella sua città natale. Giovanissimo conobbe Kremmerz, da cui ben presto fu iscritto al GOE, divenendone uno dei discepoli osiridei più avanzati. Rimase abbastanza isolato fino a quando all’inizio degli anni ’20 dal Maestro fu  invitato a trasferirsi a Roma e preposto alla direzione del Circolo Virgiliano. In quella occasione Kremmerz tenne il primo ciclo delle proprie conferenze, quasi a voler suggellare la nuova presidenza.

A Roma Bonabitacola continuò a praticare la professione medica. I suoi discepoli raccontano che nella sala d’attesa del suo studio vi era una grande coppa posta sopra un tavolo. Quando i pazienti chiedevano, alla fine della visita, quale fosse il suo onorario, rispondeva: “Di là c’è un recipiente: metti quello che ritieni giusto e rientra nelle tue possibilità, e se hai bisogno prendi quello che ti serve”.

Nel 1928, sotto pressione degli organi della polizia politica, chiuse solo formalmente il Circolo, continuando a mantenerlo vivo in maniera riservata e con molte cautele. Nel periodo successivo alla morte del Maestro intrattenne un ricco carteggio con Giacomo Borracci.

Nel 1945, prima di sottoporsi a un intervento chirurgico per ridurre un’ernia, trasmise la propria successione a Pietro Suglia (anch’egli discepolo osirideo di Kremmerz), a cui fece tutte le dovute consegne, lasciandogli persino la propria abitazione. Pochi giorni dopo l’operazione chirurgica ebbe un’embolia e di lì a poco mori. I suoi discepoli ricordano di lui una grande severità ma anche un’altrettanto grande capacità di donare amore.

error: