Giuliano Kremmerz - Opera Omnia
PROFILI BIOGRAFICI – Giustiniano Lebano

PROFILI BIOGRAFICI – Giustiniano Lebano

GIULIANO KREMMERZ – OPERA OMNIA

Kremmerz - Giuliano Kremmerz

PROFILI BIOGRAFICI

dei personaggi che compaiono nella Storia Documentata

della Fratellanza Terapeutico-Magica di Miriam e del Grande Oriente Egizio

– a cura della Redazione –


Giustiniano Lebano

(Napoli, 14 maggio 1832 – Torre Annunziata 1910)

Giustiniano Lebano
Giustiniano Lebano

Fin da giovane mostrò grande ingegno nello studio delle lingue e letterature classiche (greco, latino, ebraico). Si laureò in lettere e filosofia nel 1849 e successivamente, a ventun anni, in giurisprudenza. Giovanissimo, sposò la nipote di Domenico Bocchini, Virginia.

Si iscrisse alla società segreta Giovane Italia, della quale divenne in breve il Gran Maestro del Rito Egiziano, il cui precipuo intento era non solo l’indipendenza e l’unità d’Italia ma anche la caduta del potere temporale dei papi. Per sfuggire all’arresto, si rifugiò in Piemonte.

Ritornato a Napoli nel 1860, riprese l’esercizio dell’avvocatura.

Nel 1868, perduti tre figli per il colera, si ritirò in una villa presso Torre Annunziata. Non per questo smise di dedicarsi attivamente ad opere, spesso imponenti, di assistenza e di sostegno a chi ne avesse bisogno.

Fu ricercatore e scrittore severo e prolifico. Gerardo Laurino nel periodico Irno il 23 marzo 1901 scrisse di lui: “Riprendendo l’idea da Domenico Bocchini sviluppò l’uso di un linguaggio particolare nelle sue opere. Tre erano i parlari degli antichi: quelli Iniziatici, quelli letterali o poetici, quelli per il volgo sotto forma di favola. Questo ultimo era chiamato Samvirogerota. Il luogo dove si compiva l’iniziazione e dove risiedevano i Numi ed i Sacerdoti era sotto terra (sotto Città e monti) ed era chiamato: Urbe occulta. Presso gli antichi Iniziati tutto era simbolico: ciò che riguardava gli Astri ed i Pianeti rappresentava le dignità sovrane e potestà”.

Ierofante del GOE, collaborò al Mondo Secreto con un saggio “Sull’iniziatura”.

Morì nella sua villa nel 1910.

error: